Tutto sul mondo IOM in Italia e nel mondo
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 V8

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 14.09.12

MessaggioTitolo: V8   Dom Set 16, 2012 11:37 pm

...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://iompassion.italianoforum.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: V8   Mer Nov 07, 2012 9:03 am

from a USA Builder



Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: V8   Lun Dic 17, 2012 1:24 pm



Tornare in alto Andare in basso
mainboom

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 16.09.12
Età : 50
Località : Pescara - Italy

MessaggioTitolo: Re: V8   Ven Apr 11, 2014 1:01 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
parliamone della posizione del timone
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gianluca nardo

avatar

Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: V8   Ven Apr 18, 2014 5:30 pm

Parliamone...
posso dire che trovo molto agile il V8 in acqua e anche molto veloce nel range medio dell'armo, barca molto frizzante nel prendere il giusto angolo di bolina e mantiene molto bene la rotta impostata in poppa.

Ovviamente tutto questo a patto di aver regolato bene il motore ( le vele ).

Trovo molto strano il fatto che non vi sia il barattolo per l'elettronca all'interno , viene consigliato di fissare ricevente e batterie all'interno dello scafo con nastro a velcro, J V ha sicuramente una gran fiducia nell'ermeticità della sua barca che è costruita tirando tutto all'osso.

Nel complesso una barca che si distingue sia per il designe e per la distribuzione di forze ( posizione albero deriva e appunto timone ) un mix tra chine e murate bombate che la rendono distinguibile dal resto della flotta.

Purtroppo in questo lungo inverno piovoso per vari motivi l'ho potuta osservare solo 2 o 3 volte e già a preso il largo ...... ciao











Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mainboom

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 16.09.12
Età : 50
Località : Pescara - Italy

MessaggioTitolo: Re: V8   Ven Apr 18, 2014 6:16 pm

Ho avuto conferma delle tue parole anche da RW che ha ammesso come questa barca sia molto performante e si stupisce del fatto che non siano in moltia crederci...certo i tempi biblici non favoriscono l'acquisto. Neanche il prezzo...purtroppo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo Orefice



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 03.10.14

MessaggioTitolo: Re: V8   Mar Dic 30, 2014 9:39 am

Mi presento . Dopo aver preso contatti con il simpatico gruppo iom Campania, Ad ottobre 2014 ho acquistato un V 8 praticamente nuovo e sicuramente poco capito dal precedente proprietario. La barca risulta stazzata da Remigio Fattori. Da subito il V8 appare in assoluto veloce provata vs chienz, bpop, destroier. tnt e Selkis + panko del simpatico Antonino Clemente. Ma sono curioso di vedere realmente Selkis e Tnt quando saranno a punto come barche messe in commercio e non più come prototipi puri. il mio esemplare e' un V8 commerciale arrivato in Italia esattamente 12 mesi fa. In acqua con vento al limite armo 1 può tendere al Diving ma paradossalmente affonda come un wawe piercer : cioè restando direzionale con moderata perdita di velocità. Ciò' facilità la conduzione con venti sostenuti alle andature portanti . Giocando con un adeguato taglio delle forme del fiocco, la potenza del V8 a passare sulle onde o (dentro !!!) le onde, sembra incrementata. Il momento di beccheggio su onde corte e' da manuale di progettazione ( a mio modesto parere) in parte determinato dalla zavorra posta in sentina per oltre 250 grammi. In queste condizioni ho riscontrato una velocitA ed un angoli di bolina molto elevati regolando il fiocco contro ogni prassi: molto chiuso alla base è con balumina non tesa e molto aperta in alto. Per ora la regata non mi interessa ancora salvo per aver occasioni e scambi di esperienze. Sto testando i  possibili rendimenti  assoluti in varie condizioni vento, su varie andature : con assetti diversi ed appendici diverse. Anche per le vele prove comparate tra giochi Bg, croate 3D, italiane fornite da Spada . In prova tre armi 1 diversi di cui uno elaborato da Luca Geri su mie specifiche. Prossimamente darò gli esiti quando diventeranno relativamente attendibili. Chi desidera approfondire può dialogare con me anche in privato. Sono nuovo di questo Forum e ringrazio per l'ospitalità'. Come ho gia' detto mi sono auto iniziato alla classe Iom ad ottobre 2014. Regato dal 1970 in eventi nazionali ed internazionali, sulle derive, e poi su classi d'altura come timoniere/collaudatore. dal 1980 ad oggi ho costruito molti prototipi di yacht a vela da regata ( sia il legno lamellare e sia in composito di kevlar carbonio) coordinando anche la progettazione con C. Bertorello, A.Vismara, J.M. Finot. Poi collaborazioni con A. Vallicelli e con Giovanni Ceccarelli. Ho costruito sempre anche gli stampi delle imbarcazioni poi andate in produzione, ho progettato i piani di coperta e diretto ogni fase della costruzione dei prototipi. Spesso è' stato anche possibile dare Nuova vita a scafi ormai ritenuti superati . semplicemente ridisegnando il piano velico, nuove appendici è nuova centratura. Il V8 stampato da Vikers e' notevole per la riduzione dei pesi ottenuta e per la conseguente disponibilita' di giocare con la zavorra in Sentina ( così come ho sempre fatto con i prototipi da regata). La rigidita dell' insieme scafo/ coperta del V 8 e' stata raggiunta nel modo migliore possibile : cioè lavorando sulle geometrie e sulla tecnica di accoppiamento scafo coperta; vedi infatti il trincarino a forte raggio di curvatura e con il consequenziale spostamento verso la mezzeria del punto di saldatura tra scafo/ coperta ( tutto già sperimentato nella progettazione dei sommergibili che devono resistere a pressioni estreme). Dal 2000 tutte le barche a vela d'altura che ho costruito avevano lo stesso sistema con le stesse forme del V8 ! per questo me ne sono subito innamorato! Il V8 denota a mio parere, una progettazione culturalmente evoluta , guarda caso maturata poi con la vicinanza al team Oracle. La mia abitudine ad i test in mare con ogni tempo, per la vita di cantiere al lavoro sui prototipi e nelle stanze di progettazione, mi porta anche adesso a vedere la Iom ed il mio V 8 come una palestra in miniatura dove il divertimento non ha mai fine !!! Grazie e spero di non avervi tediato troppo con la mia deformazione da maniaco di esperimenti.buon anno 2015 a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mainboom

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 16.09.12
Età : 50
Località : Pescara - Italy

MessaggioTitolo: Re: V8   Mar Dic 30, 2014 1:10 pm

Ciao Paolo, ben arrivato in famiglia. Bella analisi di una barca che secondo me ha tantissimo margine di miglioramento. Magari, fossi in te proverei le vele di Trevor Bamforth, che attualmente collabora con Ian nella costruzione del V9 e delle vele.da come m e` parso di capire il settaggio che hai usato per il fiocco e` simile a quello adottato da smith e dal grande jorini. Complimenti. A presto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ivan Ronconi ITA39

avatar

Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 15.09.12
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: V8   Gio Gen 01, 2015 4:49 pm

Ciao paolo...sono ivan ITA39   felice di avere un V9  GRANDE barca.......certo se tu fossi di ravenna, o io della tua citta...sarebbe interessante vedere le differenze di due barche che si dovrebbero differenziare solo in alcuni piccoli dettagli.
Intanto proverò la tua regolazione del fiocco......il boma fiocco dall'albero quanto è distante?  io adesso lo tengo a 60mm......con boma randa sui 6mm
Ciao  Ita39
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ivan Ronconi ITA39

avatar

Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 15.09.12
Località : Ravenna

MessaggioTitolo: Re: V8   Gio Gen 01, 2015 4:59 pm

Ivan Ronconi ITA39 ha scritto:
Ciao paolo...sono ivan ITA39   felice di avere un V9  GRANDE barca.......certo se tu fossi di ravenna, o io della tua citta...sarebbe interessante vedere le differenze di due barche che si dovrebbero differenziare solo in alcuni piccoli dettagli.
Intanto proverò la tua regolazione del fiocco......il boma fiocco dall'albero quanto è distante?  io adesso lo tengo a 60mm......con boma randa sui 6mm
Ciao  Ita39
IO ho messo oltre 400 grammi, posizionati in centro deriva....e tu?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo Orefice



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 03.10.14

MessaggioTitolo: V8 e V9   Lun Gen 12, 2015 8:27 am

Ciao Ivan sono Paolo Orefice V8 Napoli. Mi fa piacere ricevere le tue domande e condividere le esperienze. Vengo quindi a darti elementi di riflessione da non prendere mai in senso assoluto. Per i miei mini esperimenti mi avvalgo di confronti con altre Iom che simpatici ed intelligenti proprietari mettono a disposizione . In questo modo riflettiamo insieme cerchiamo di migliorare osservando l'effetto delle regolazioni effettuate su tutte le barche in simultanea. Rileviamo così gli esiti osservando che una certa e specifica regolazione porta ad esiti o efficacia diversa a seconda delle forme di scafo.  
Il mio V8 soffriva molto con bava di vento e non con molto vento e onda. In assetto statico risultava affondato di poppa soffrendo di resistenza di scia ed aumento della superficie bagnata e pure con riduzione della lunghezza al galleggiamento: così lo avevo ricevuto. Dalla guida set up di Vikers poco si ricavava. Dopo varie prove infine ieri ho ottenuto una prestazione soddisfacente all round (dalla bava di vento e mare liscio all'estremo opposto al limite armo 1). La zavorra supplementare ( includendo pesi correttori e pacco batteria e ricevente) deve essere posizionata lungo la linea di chiglia ed a partire dalla cassa di deriva e non oltre 13 cm più a poppa; in sentina quindi avremo: 50 % peso correttore subito a ridosso della deriva ed a seguire il pacco batteria ed a seguire la restante parte di peso correttore; la ricevente fissata sotto la coperta al di sopra del pacco batterie. In assetto statico avremo la prua fuori dal pelo acqua per 2 cm incluso bumper.
Il V9 ha sezione poppiere più larghe e quindi   risentire di meno di affondamenti poppieri conseguenti agli spostamenti di pesi correttori.

Assetto vele: il V 8 non ha entrate fini prodiere seguite da volumi crescenti, sembra una sezione tubolare  con conicità progressiva crescente/decrescente; beccheggia poco ma con ritmo nervoso saltellando sulle onde corte con possibilità di perdita di stabilità e dello scorrimento laminare è possibile sventamento delle  vele con onda corta e ripida ; gradisce potenza e pressione nelle vele costringendo a cazzate ed allascate continue è più di altre barche gradisce vele potenti di prua e quindi regolarsi di conseguenza . Il V8 e progettato teoricamente per la massima velocità possibile riducendo resistenza idrodinamica delle appendici al limite della efficenza : ciò rende la barca nervosa, facilmente incline allo Stallo per perdita di portanza in fase di virata.... Tuttavia se si ama timonare una Deriva velica il V8 ne ricorda qualche aspetto anche se a me ricorda anche il Soling a deriva fissa. Di bolina con vento ed onda di prua corta e ripida il V8 porta tutta tela risale molto al vento e con velocità passa l'onda giocando con le vele e spesso dando una pressione costante effetto Trim al timone parte in accelerazione consentendo di riguadagnare al vento con un gioco di orza/puggia ritmico e fluido: dare potenza alle vele ma con randa appiattita alla base, boma parallelo alla coperta e distanziato 12 mm ( 9 con vento leggero) , svergolatura progressiva per un effetto visivo elicoidale complessivo ( un eccesso di svergolatura ridurrà la prestazione della randa in poppa).
Il boma fiocco: a 7o mm dal lato albero al lato boma ( con arie regolari ed acqua liscia; fino a 75 con acque mosse e poco vento o in acque mosse con vento. Opzione testata su V 8 ed atre in contemporanea: portare il boma fiocco anche a 45 o 55 mm dall'albero operando sul' amantiglio; otteniamo una vela brutta e goffa in assetto statico ma capace di portare vento e raffiche con effetto propulsivo molto efficace ( a patto che il vento non cali) : in questa regolazione il V 8 rende ma abbiamo osservato che alla fine altri scafi più larghi sono quelli che se ne avvantaggiano di più.   Avverto infine difficoltà in virata con mare contrario e vento ( deriva a corda stretta + sezione stretta) e quindi lavoro sulle vele e poggiando. Insomma il V8  e' cavallo di razza può emozionare e stimolare o spaventare o indurre a facili considerazioni anche i migliori. Ricordo che molti anni nel 1982 misi in acqua una barca di 9 metri allestendola con Mauro Pelaschier ed il sorrentino Peppe Cappiello e dopo una frettolosa partecipazione ad un Camp. Italiano con un modesto 8 posto, il bravo Mauro sentenziò ,  questa barca non garantirà mai di stare nei primi 10 in classifica; era una barca difficile ma capace di spunti notevoli e ci lavorai sodo nei mesi successivi ottenendo come timoniere un terzo posto al Camp del Meditterraneo e Giraglia dove il vincitore era olimpionico francese classe 470 ed un primo di classe ed un secondo assoluto alla Regata dei 3 Golfi laddove il vincitore era un Admiral Cupper di 14 metri se non sbaglio timonato da amici olimpionici quali Picchio Milone ed altri del Circolo Italia. Noi facevamo regolazioni strane, di cui ridevamo anche noi..... Ma il bello era che così facendo si arrivava districarsi tra le Variabii mantenendo  la mente allertata sugli effetti ricavati è pronta per andare.....oltre. Ringrazio ancora chi mi ha fatto conoscere il bello della sperimentazione e della condivisione dei risultati. Aspetto notizie del tuo V9  e nel frattempo proverò una deriva a sezione maggiore ma a corda costante stretta, nonché una torpedine lunga max. 28 cm al fine di ridurre le vibrazioni sulla deriva ed al piano velico quando c'è onda. Il divertimento continua!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: V8   

Tornare in alto Andare in basso
 
V8
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
IOM PASSION :: BARCHE-
Andare verso: